IPv6 : un bagno di sangue per l’Italia

Siete sicuri di essere pronti a passare a IPv6 ? Guardate che NON abbiamo i tecnici ne per gestire l’adeguamento degli apparati, ne per gestire la manutenzione ordinaria.

Punto Informatico oggi titola: << Il RIPE: IPv6 è molto più che urgente >>

…è una follia.

Il livello medio dei tecnici per lo small business è qualcosa di vergognoso… continuo a trovare in giro apparati usati come scatolette con il risultato che spesso ho piu’ di un nodo con lo stesso indirizzo IP e addirittura 2 o piu’ lease DHCP della stessa subnet sulla stessa rete fisica…

…vecchi modem/router a 4 porte di Telecom Italia, usati come _hub_ per i nuovi modemini… da un mio cliente il tecnico si era premurato di spostare solo lo spinotto della linea dall’apparato vecchio al nuovo disco volante di Alice. Non so come facesse ad andare quella rete… infatti andava a ondate… chissà con quale logica i pacchetti andavano a finire sul vero gateway piuttosto che sul router in disuso usato come hub.

[ no comment, chiudo qui anche perche’ sono stato sequestrato al telefono ]

Il passaggio a IPv6 sarà tutt’altro che indolore. Forse, economicamente, per le imprese, sarà peggio dell’adeguamento per l’anno 2000. I furbetti del quartierino avranno di che banchettare…

One thought on “IPv6 : un bagno di sangue per l’Italia

  1. Vogliamo parlare delle linee telefoniche portate sui connettori non utilizzati dalla ethernet 100 Mbit? Per giunta con le giunte fatte con il nastro isolante!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s