segui i sogni

questo post lo dedico a Carlo e Fabiana, una coppia di amici conosciuta tramite il blog di lui e alcuni post comuni sul blog di Fuggetta
dopo aver, come tutti, combattuto contro i mulini a vento in Italia, hanno preso 2 biglietti di sola andata per Londra… lui project manager nell’information technology, lei gestione risorse umane per una nota casa di moda, entrambi con la passione per la fotografia

Il vecchio blog di Carlo non parla più delle sue idee, ma é una delle sue idee… Carlo & Fabiana fanno, ci credono, scendono in strada e fotografano… FChouse.com diventa The Round Peg Photography, e poi the London Boudoir … una passione, diventata lavoro

ecco un video, del dietro le quinte, della campagna per un’azienda di intimo che hanno recentemente realizzato… complimenti ragazzi 😉

http://www.londonboudoirphotography.com/2012/05/enamore-underwear-campaign-by-london-boudoir-photography/

Apply to VelocityEU

I’m applying as speaker at VelocityEU http://velocityconf.com/velocityeu2012/public/cfp/217

Cross your fingers 4 me…

They wanted a presentation video of myself, upfront… I’m not photogenic … at all 🙂

These are all the attemps:

final, proposed version 😀

Pfand

Ma perche’ da noi il Pfand non viene applicato? E’ una tassa sugli imballaggi delle bibite. Sia che siano di vetro, sia che siano di plastica. Pochi centesimi, che il negozio ti deve rimborsare se gli riporti il contenitore vuoto, ma integro. Se non lo fai perdi quei soldi… il piu’ delle volte vedo barboni che raccolgono per le strade bottigliette e lattine lasciate abbandonate. Non e’ solo un modo per tenere pulita la citta’, e’ un modo anche per lasciar raccimolare qualche spicciolo a chi un lavoro non lo ha o non puo’ averlo, senza che debbano chiedere l’elemosina. E’ un Win Win, per usare un termine in voga nel marketing. Perche’ in Italia non lo applichiamo?

Wikipedia: vuoto a rendere

Tags: , , , , ,

Powered by Qumana

Offerte di lavoro

Ho appena aperto il Berlin Morgenpost, e vi ho trovato un inserto di 63 pagine, scritto fitto fitto, pieno di annunci di lavoro. Offerte vere, non quelle cagate che si leggono tra gli annunci in Italia. Sono appena arrivato con un volo da 40€ con Ryanair da Milano/Bergamo, che cosa aspettano i miei coetanei? O meglio, che cosa aspetta la classe dirigente italiana a darsi una mossa prima che la gabbia sia vuota? Lasciata priva di un’intera generazione che e’ stata formata e cresciuta in territorio italiano? Nessuno si sta rendendo conto che stanno perdendo una fraccata di gente con formazione medio alta? Yuhuuu… svegliaaaa…

Tags: , , , , , , , , ,

Powered by Qumana

microimprese e assunzioni

in risposta a questo post di Fuggetta: “Le microimprese assumono più dipendenti a tempo indeterminato”

boh… in Italia le micro-imprese le ho sempre viste vessate e osteggiate con l’idea della grande impresa che risolve tutto… invece proprio le piccole imprese sono quelle che portano una ventata fresca con innovazione sempre costante, unica alternativa per loro per rimanere competitive sul mercato

ma… ma, in Italia non e’ facile aprire micro-imprese, o start-up, ricordo i miei amici di Coderloop (che anche tu Alfonso hai citato recentemente sul blog) che al momento di dover scegliere una identita’ fiscale hanno dovuto scartare a priori l’Srl italiana, visti i costi… e hanno aperto una Inc. in USA, venendo successivamente premiati con l’acquisizione da parte di Gild

segnalo questa interessante iniziativa http://www.srlfacile.org/, non so se avete qualcosa del genere nell’agenda digitale che stai/state portando avanti, ma credo sia da tenere presente

piu’ start-up = piu’ interesse da parte degli investitori in Italia = piu’ capitali che si spostano verso l’Italia = piu’ posti di lavoro … non ci vuole un genio 😉

chiaro anche che finche’ saremo costretti a connettivita’ ridicola a e leggi assurde per i contratti di collaborazione… la vedo dura anche li… nonostante ci siano micro-imprese gia’ avviate che a quanto pare riescono e preferiscono assumere a tempo indeterminato

io personalmente anni fa’ ci ho pensato di assumer qualcuno, ma formare una persona al livello che mi sarebbe servito… beh… avrebbe creato un potenziale concorrente… o, come invece e’ avvenuto, e ne sono felice, ho avuto una persona fidata a cui girare tutti i miei clienti italiani una volta scelto di prendere la strada della Germania

cmq, da leggere… questa interessante analisi del medesimo problema, in Ungheria

altro interessante articolo: Considerazioni sulla scarsità di startup in Italia

chicche televisive

settimana folle, mi sa tanto che mi schianto a letto, domattina valigia veloce e via in aereoporto per la solita scappata in Italia… Santa Ryanair! 🙂

anyway, stavo facendo passare i canali sulla tv via cavo… in germania ci sono parecchie nazionalita’ di immigrati per cui ci sono trasmissioni inglesi, arabe, francesi, italiane, turche, polacche, olandesi, e russe… insomma, chi piu’ ne ha piu’ ne metta. la cosa che colpisce sono le trasmissioni turche, arabe e est europee… a parte i salotti alla Tele Lombardia… il peggio e’ quando attaccano a cantare litanie che mi ricordano tanto i nostri lisci da balere della bassa bergamasca 😀 …o il cantante di turno che se fosse visto ballare in una discoteca italiana sarebbe preso per il culo dal 99% dei presenti

vabbe’… buona notte Europa